BestOnDesk
Image default
Gestione del tempo

Come risparmiare tempo e smettere di rimandare

“Un uomo che osa sprecare un’ora del suo tempo non ha scoperto il valore della vita.”
Charles Darwin

Ti sembra che il tempo scorra troppo veloce e che non sia mai sufficiente per realizzare i progetti che hai in mente?

Oppure rimandi spesso e poi arriva un momento che ti ritrovi molte cose accumulate che fatichi a smaltire?

E ancora ti domandi quale sia il senso della vita dopo aver speso mesi, anni, a fare sempre la solita cosa?

Pronunci spesso frasi come: no oggi non riesco, non c’è la faccio, non ho abbastanza tempo, meglio domani, ci aggiorniamo e così via?

Se queste e altre sono le domande che ti capita spesso di fare a te stesso non significa che hai un problema, ma certamente sono un chiaro segnale che il tuo modo di gestire il tuo tempo è ricco di margini di miglioramento.

Pensa che potresti fare molto di più addirittura risparmiando ore per fare ciò che ti piace o ciò che ti fa star bene, e questo è il momento giusto per conoscere e provare un metodo che potrà regalarti grandi soddisfazioni partendo da 3 semplici parole.

Esatto, ciò di cui hai bisogno non è un corso da un milione di dollari e tanto meno un personal trainer che ogni momento ti ricordi quanto siano preziosi i tuoi giorni e i momenti di qualità che riesci a vivere all’interno di ognuno di essi. 

Il tempo è la sola risorsa limitata che possiedi, quella che inesorabilmente scorre sempre e solo in avanti e non concede un break e seconde opportunità.

Allora ciò che ti serve si racchiude nelle seguenti 3 parole che andremo ad analizzare insieme: consapevolezza, metodo e obiettivi.

Consapevolezza nel riconoscere il valore delle tue giornate. Attribuire il giusto peso ad ogni momento e comprendere il prima possibile che il tuo tempo è limitato.

Solitamente diventa chiara questa consapevolezza passati gli “anta”. Tra i quaranta e i cinquanta arriva il primo urto con un ipotetico giro di boa che ti mostra un percorso nuovo rappresentato da un pezzo di strada già percorso, cosparso di errori, soddisfazioni, ricordi, avventure, legami sciolti o eternamente uniti che comunque il più delle volte sono parte ormai consolidata del tuo passato. Allo stesso tempo si presenta anche una nuova via da prendere ricca di nuove opportunità ma anche di insidie e ostacoli che necessariamente andranno affrontati e superati. 

E allora, quale sia il tuo punto lungo la linea del tempo di una vita intera, prima sarà matura questa consapevolezza, prima troverai la forza per agire e smettere di rimandare grazie ad un rinnovato desiderio di organizzarti per ottenere il massimo e il meglio da ogni singolo giorno.

“Il tempo è gratis ma è senza prezzo.
Non puoi possederlo ma puoi usarlo.
Non puoi conservarlo ma puoi spenderlo.
Una volta che l’hai perso non puoi più averlo indietro.”
Harvey MacKay

Di fatto, grazie alla consapevolezza riuscirai finalmente a darti un metodo per cominciare seriamente a pianificare il pezzo di strada ancora da percorrere in modo che le tue azioni siano efficienti e ti permettano di realizzare tutti i progetti che senti dentro di te essere parte del tuo cammino. Ma non solo, metodo per organizzare e sfruttare al meglio le potenzialità di ogni singolo giorno in cui poi apprendere, creare, donare e soprattutto amare.

Pianificare significa sognare in grande e costruire in piccolo. Scrivere i tuoi pensieri e trasformarli in azioni concrete.

Azioni tese a condurti verso il raggiungimento di tutti i tuoi obiettivi che sono invece il motore che ti permetterà di non soffermarti alle prime soddisfazioni raggiunte e che soprattutto ti aiuterà a non procrastinare.

Allenarti a raggiungere tutti i tuoi obiettivi significa dare valore alle piccole cose attraverso le quali si possono raggiungere quelle più grandi.

Un mattone dopo l’altro a cui dare il grande valore che merita perché senza di esso l’intera costruzione non si sosterrebbe.

Piccoli risultati di ogni giorno che ti rendono fiero di essere ciò che sei.

Soddisfatto di andare a dormire dopo una lunga e intensa giornata che sai non essere stata vana perché hai speso il tempo in essa contenuto per essere sempre più vicino a ciò che desideri essere.

“Se non puoi essere un pino sul monte, sii una saggina nella valle, ma sii la migliore, piccola saggina sulla sponda del ruscello.
Se non puoi essere un albero, sii un cespuglio.
Se non puoi essere un’autostrada, sii un sentiero.
Se non puoi essere il sole, sii una stella.
Sii sempre il meglio di ciò che sei.
Cerca di scoprire il disegno che sei chiamato ad essere.
Poi mettiti con passione a realizzarlo nella vita.”
Martin Luther King

Ora che sei giunto alla fine di questo post, spero ti sia chiaro che il segreto che in molti ritengono di conoscere e custodire, è invece sempre stato, e sempre sarà alla portata di tutti.

Nessuno può dirsi custode di qualcosa che è parte di ognuno di noi e che solo cercando di continuo il senso della nostra esistenza può diventare una profonda convinzione capace di rendere i nostri giorni unici e il nostro tempo una risorsa primaria qualsiasi sia la nostra età.

Tale segreto è la comprensione che Il tempo non va misurato in ore e minuti, ma in trasformazioni!

Trasformazioni arricchite e intrise di ciò che siamo, piene del valore aggiunto che abbiamo deciso di infondere in esse per renderle utili agli altri e al mondo circostante.

Questo è il tempo, questa è la vita.

Una lettura che ti darà la giusta ispirazione:

Offerta

Leggi anche:

L’orologio del manager. L’importanza del tuo tempo