BestOnDesk
Image default
Successo e denaro

I 10 lavori più strani. Spunti per lasciare l’ufficio

“Alcuni uomini vedono le cose per come sono e chiedono: “Perché?” Io oso sognare cose che non sono mai state e dico: “Perché no?”.”
George Bernard Shaw

Si sente dire spesso oggigiorno che il lavoro non si deve cercare ma è meglio inventarselo.

Bè, noi siamo d’accordo su questo punto e abbiamo molta fantasia, ma non avremmo mai e poi mai immaginato quanto stiamo per raccontarti.

Ad ogni modo, se il tuo sogno è inventarti un nuovo lavoro, avere successo e abbandonare l’ufficio, quando penserai di non potercela fare, ricorda le professioni che alcuni si sono creati per sé e rifletti sui limiti che spesso diamo a noi stessi.

Tentar non nuoce, dunque credi nella tua idea e lancia il tuo progetto… E perché no, magari ti ritroveremo il prossimo anno tra i 10 lavori più strani del 2020.

10) Dopo l’alchimista di un tempo, siamo nell’era dell’alibista.. Ovvero il fornitore di alibi a pagamento.

Esatto, esistono dei veri e propri network in cui il servizio offerto sono degli alibi e delle persone che li sostengano e possano fare da testimoni. Inventa una storia, condividila con loro, stipula il contratto è il gioco è fatto. Troverai persone che diranno che eri in un tal luogo in una certa ora e molto altro. 

9) Dubbi sul sesso dei pulcini? Basta chiamare il riconoscitore di sesso.

Quando c’è una domanda, ecco pronta l’offerta, questo è il mercato. Pertanto, gli allevatori necessitavano di conoscere il sesso dei pulcini molto prima dei 4-6 mesi che impiega la loro natura nel far comparire i tratti distintivi che differenziano maschietti da femminucce. Allora ecco chi si è specializzato nel distinguere anche i segni meno evidenti facendo nascere una vera e propria professione che sia di utilità agli allevatori disposti a pagare profumatamente per ridurre i tempi.

8) Il Tester.

Negli ultimi anni, questo impiego ha superato ogni limite andando ben oltre l’immaginabile.

Sempre più aziende per i loro prodotti si avvalgono di persone disposte a testarli molto prima della loro commercializzazione facendo implicitamente nascere una nuova categoria di lavoratori disposti a sacrificarsi per il bene comune… Forse non proprio sacrificarsi dire.

Qualche esempio?

Il tester di materassi, pagato per farsi belle dormite sui nuovi modelli.

L’assaggiatore di cioccolato e dolci vari.

Il viaggiatore che testa resort di lusso per le agenzie di viaggio e tanti altri ancora davvero senza limiti all’immaginazione. Del resto per qualsiasi cosa che si deve vendere, un feedback prima del lancio è sempre gradito.

7) Mistery shopper.

Sono nate addirittura applicazioni come be my eye e altre ancora, dove si viene pagati per svolgere piccoli acquisti in negozi o centri commerciali o per cenare in alcuni ristoranti riportando poi piatti, prezzi e varie considerazioni.

Questo al fine di aiutare la concorrenza a migliorarsi grazie alle informazioni ricavate in un modo diciamo ufficioso da un cliente misterioso.

6) L’allevatore di lumache.

Se ti piace la natura, la terra e non hai ribrezzo per questi meravigliosi e utili animaletti striscianti, ecco fatto!

Basta poco. Allevare lumache ti spalancherà le porte verso diversi tipi di business, dalla ristorazione alla bellezza… Ma senza fretta.

5) Il moderatore.

Si ma non di social o chat. Di assemblee condominiale.

Tutti sanno che l’assemblea di condominio è una polveriera che spesso sfocia in vere e proprie discussioni e liti furenti. Ecco pronto che pazientemente riconduce alla calma e placa gli animi con pazienza e intelligenze, moderando ogni discussione e trasformando l’assemblea in un momento in cui decidere razionalmente le cose più utili per tutti.

4) Campione di videogiochi.

Le aziende del mondo del gaming sono ormai sempre più alla ricerca del gioco perfetto. Quello capace di coinvolgere il più grande numero di giovani trasformandosi in una nuova icona del momento.

Per questo sono graditi i giovani che hanno dimostrato spiccate qualità nel passare schemi difficili e nel finire rapidamente alcuni giochi superando le difficoltà inserite dai programmatori.

A questi campioni viene poi affidato l’incarico di continuare a giocare, testando nuovi giochi e collaborando con gli sviluppatori per creare nuove grafiche e temi sempre più attrattivi.

3) Manichino vivente.

Semplice, avere un bel giovane che finge di essere un manichino ma si sposta sapientemente al passaggio di possibili clienti davanti alla vetrina, attira la curiosità e strappa un sorriso invogliando le persone ad entrare a visitare lo store e alla fine, comprarsi un capo.

Il lavoro è ben retribuito e lo sforzo richiesto è quello di stare un po’ fermi, why not?

2) L’osservatore di struzzi.

Gli allevamenti di struzzi sono in forte crescita per una domanda che è aumentata del 70% negli ultimi 5 anni.

Per via della loro aggressività, questi animali sono però soggetti a fare un po’ troppi disordini talvolta dandosele di santa ragione.

Essendo però un capitale prezioso per gli allevatori, è necessario che siano sempre sotto stretta osservazione h24 per poter intervenire rapidamente ogni qual volta si accende una rissa.

Allora ecco la richiesta di personale che stia seduto ad osservarli per ore e che sia pronto a sedare le rivolte degli struzzi.

1) Il pasto umano per le zanzare.

Stentavamo a crederci ma è proprio così.

Diverse case produttrici di creme e spray antizanzare cercano sempre di creare prodotti più repellenti che tengano lontano questi insetti fastidiosi. Per fare questo sperimentano i loro nuovi prodotti che però talvolta non si rivelano molto adeguati.

È il caso di un’azienda che ha chiesto ad alcune persone di fare da tester recandosi a gambe scoperte in una zona umida ricca di questi insetti.

Il risultato, oltre 50 punture sulle gambe in meno di 7 minuti. Direi un fallimento totale.

Leggi anche:

Come farti assumere. Ecco le strategie per fare colpo.