BestOnDesk
Image default
Gestione risorse

Team leader: come diventarlo in 7 mosse

“Ritrovarsi insieme è un inizio, restare insieme è un progresso, ma riuscire a lavorare insieme è un successo.”
Henry Ford

Devi gestire al meglio un team di lavoro? Scopri come diventare un buon team leader

La tua leadership sarà ciò che farà la differenza tra un percorso costellato di successi oppure, ahimè dei mediocri risultati.

Ogni leader nel lavoro o nello sport, tra le varie cose che deve saper fare per essere considerato tale, vi è quella di saper organizzare al meglio i suoi collaboratori, creare un gruppo coeso ed efficiente.

Un team leader dev’essere capace di far fronte alle difficoltà, distribuire gli incarichi, organizzare le attività in relazione ai continui cambiamenti e obiettivi ed essere giusto nel merito.

Per fare questo è necessario conoscere, ascoltare e osservare.

Saper leggere a fondo, oltre che le singole caratteristiche di ogni collaboratore, anche gli stati d’animo del momento, in modo da poter ottenere il meglio da essi nel rispetto dei loro bisogni e dei loro tempi.



Le 7 caratteristiche del team leader

Fai costantemente delle domande

Chiedere, chiedere e richiedere. Domande di qualità e mirate, al fine di ottenere un feed-back ben preciso dai tuoi collaboratori.

Cosa ti piace fare?
Cosa vorresti imparare?
Dove ti trovi meglio?
Con chi ti trovi meglio?

Sono solo pochi esempi per rendere l’idea di quanto sia necessario essere diretti, indipendentemente dalle possibilità che si avranno poi per assecondare o meno le risposte.

Avere chiaro ciò che per le persone del tuo team è più importante rispetto ad altro, ti aiuterà nel dare loro le giuste opportunità.



Spiega il motivo delle tue scelte

Per un team leader è sempre fondamentale spiegare il perché delle decisioni, sempre!

Talvolta, le esigenze di correre, essere efficiente e così via, non offrono al leader la possibilità di organizzare le attività nel modo in cui ogni membro del team sia soddisfatto.

Per questo motivo è fondamentale spiegare il perché delle scelte prese, con estrema sincerità ma anche con grande determinazione nel mantenere tali decisioni per il tempo stabilito.

Il team leader quindi, non è chi accontenta tutti, bensì è colui o colei che trova sempre l’occasione di spiegare a tutti le motivazione delle sue scelte.

Motiva il tuo team. L’energia non deve mai mancare

Motivare costantemente è la terza mossa di vitale importanza per essere un vero team leader.

Un team leader apprezzato (scopri tutto sulla motivazione), conosce che motivare è l’aspetto che in modo trasversale dovrà diventare l’arma per tenere sempre alto il morale in ogni situazione.

L’energia positiva e l’orientamento alla soluzione piuttosto che alla ricerca del colpevole.

Saper motivare è ciò che innesca il circolo virtuoso dei rapporti, l’inarrestabile motore che spingerà il tuo gruppo a raggiungere gli obiettivi prefissati e affrontare ogni ostacolo.

Incoraggia, ascolta, conforta e supporta.

Presto ogni membro del team ti vedrà come la figura carismatica e competente alla quale dare piena fiducia.



Controlla e correggi

Dopo aver distribuito in modo equo le attività e gli obbiettivi a tutti i membri del tuo team, diventa necessario controllare lo stato d’avanzamento dei lavori.

Per ogni membro del team, se serve, bisogna intervenire là dove ci sono errori.

Il monitoraggio dei risultati, è fondamentale per agire sulla rotta e confermare o rivedere la direzione.

Un team leader non può esimersi dall’intervenire!

Anche duramente nel caso in cui ci sia superficialità o inadeguatezza di uno o più collaboratori nel suo gruppo, ma deve farlo.

Un team leader non solo è chiamato a prendere posizione a tutela del progetto, ma anche nel rispetto di chi si impegna e lavora duramente per il risultato comune.

Dai feedback proporzionati

Fai complimenti o intraprendi azioni anche dure quando necessario.

L’evidenza che rende il team un gruppo organizzato che si fonda sul rispetto e la correttezza, è la fiducia che ogni collaboratore ripone nella capacità del suo team leader di giudicare.

Un team leader deve quindi saper dare dei feedback sinceri e concreti che si basano non solo sui risultati prodotti ma anche sull’impegno profuso e la continuità dimostrata.

Esalta il talento

L’esaltazione del talento, è pura energia positiva che andrai a infondere nel team.

Esaltare il talento e i buoni risultati, è ciò che serve per rendere il successo da essi derivato, un esempio per tutti gli altri, stimolando cosi la continua ricerca di tutti i talenti presenti in ognuno degli appartenenti al tuo team.

Ma non solo, l’esaltazione del talento spingerà tutto il gruppo verso la sana competizione che nasce dall’ammirazione e non dall’invidia.

Esalta ogni piccolo risultato conseguito grazie all’impegno e all’applicazione del tuoi collaboratori, non dare nulla per scontato e celebra i successi, anche quelli più piccoli, come l’anticipo di un grande risultato.

Del resto, come noto, anche i castelli più maestosi si reggono sulle prime pietre posate con saggezza.

Delega e proponi piani di crescita

Infine, delegare e far crescere dei nuovi team leaders (scopri tutto sulla delega) è la settima caratteristica vincente.

La mossa che darà il via a nuovi gruppi di lavoro che si potranno fondare sugli stessi valori di quello che hai gestito e organizzato tu con grande successo.

Delegare è fondamentale per permetterti di trovare il tempo per fare tutto il resto delle tue attività, e allo stesso modo per individuare nuove figure di riferimento.

Persone con le giuste caratteristiche per occupare nuove posizioni di leadership all’interno dell’azienda.

Del resto, quando meritato, tutti dovrebbero avere l’opportunità di crescere e migliorare la loro posizione.

Il vero team leader tra le mille cose a cui pensare, non smette mai di ricordarsi di offrire occasioni, come in passato qualcuno l’ha offerta a lui.

“Con il talento si vincono le partite, ma è solo con il lavoro di squadra che si vincono i campionati.”
Michael Jordan

Leggi il libro di Michael Jordan, pura ispirazione:

Air. La storia di Michael Jordan
  • Halberstam, David (Author)

Potrebbe interessarti anche: